Graniglia: pavimento problematico?

“Il pavimento è la base di tutto, l’imprinting della casa” e la casa dei nostri sogni, non aveva il pavimento in graniglia ma quella che abbiamo appena acquistato, ahimè si, ce l’ha eccome!

Ci troviamo, quindi, di fronte ad una scelta importante: sostituire o salvare il nostro pavimento in graniglia?

A questo punto qualche considerazione è necessaria

  • La graniglia che ti trovi davanti ti piace o proprio non la puoi vedere?
  • Qual è lo stato di conservazione della graniglia?
  • La graniglia ti permette di realizzare il mood che avevi in mente per il tuo ambiente?

In base alle risposte che ti dai, sarà facile prendere una decisione.

Se la graniglia è ancora in buono stato e sei giunto alla conclusione che vale la pena conservarla allora ti troverai sicuro davanti ad un primo problema:

non riuscirai mai a ritrovare una mattonella identica a quella che hai in casa, e questo in una ristrutturazione può essere un grande scoglio.

Anche quando la ristrutturazione non prevede l’abbattimento di pareti, capita di dover rompere il pavimento per interventi sugli impianti.

In questo caso stuccatura, levigatura e lucidatura non bastano, dobbiamo trovare qualche espediente che ci permetta di risolvere il problema delle mattonelle mancanti.

Come sappiamo, la graniglia è un materiale ottenuto dall’impasto di piccoli frammenti di marmo e pietra con cementi ed ossidi naturali, allora cosa potrebbe esserci di meglio che abbinare le nostre mattonelle ad un marmo o altra pietra presente naturale?

Nella mia zona, negli anni ’60, la graniglia era molto utilizzata ed in quel periodo il pavimento delle varie stanze era delimitato da una soglia in marmo, perché allora non prendere spunto da questo particolare e creare nel nostro pavimento delle geometrie che creino un decoro a terra?

Qualche esempio:

  • una semplice cornice che delimita l’intera stanza
  • un rettangolo in marmo che, posizionato davanti al divano, ricorda un tappeto
  • sostituire file intere di mattonelle creando righe o quadrotti

Insomma con un po’ di fantasia possiamo creare pavimenti inediti e di sicuro interesse. Le mattonelle rimosse potranno essere utilizzate in quei punti dove non è possibile creare un decoro.

In alcuni casi la graniglia rimossa potrebbe diventare un rivestimento: in cucina un paraschizzi.

Ma il marmo è l’unico materiale che posso abbinare alla graniglia?

Certo che no!

Sempre cercando all’interno della nostra mattonella, troviamo il cemento come legante ed allora, ecco qua un altro materiale che si sposa benissimo con la nostra graniglia, del suo colore naturale o con un pigmento preso dai cromatismi della nostra graniglia.

Ancora resina, così come un pavimento tessile completano alla perfezione la graniglia.

Ancora qualche dubbio su come abbinare il tuo pavimento in graniglia?

Scrivimi una e-mail , ti risponderò con un nuovo articolo qua sul mio sito.