Una casa CAT FRIENDLY

Sono sempre di più le persone che amano gli animali e fra questi gli amanti dei gatti sono davvero numerosi.

Chi ama gli animali, lo sappiamo bene, non li abbandona certo quando viaggia ma al contrario si mette in cerca di alloggi pet friendly nel nostro caso sarebbe più corretto dire cat friendly.

Se non vogliamo farci sfuggire questa consistente fetta di viaggiatori prepariamo la nostra casa ad accoglierli nel modo migliore.

Queste graziose bestiole hanno le loro abitudini, si sa, e per consentire loro di avere un habitat ideale, che asseconda i loro istinti naturali, senza correre il rischio di incappare spesso in spiacevoli incidenti per la nostra casa ed i nostri arredi, è bene in fase di progettazione adottare qualche piccolo accorgimento che renderà felice l’amico a quattro zampe ed anche i suoi umani.

Vediamo allora come preparare la casa per l’arrivo dei nostri amati cuccioli:

I gatti non vedono bene se c’è troppa luce, al contrario si trovano a loro agio nell’oscurità. Questo non significa certo che dovremmo creare un ambiente buio, con pareti particolarmente scure ma sicuramente potremmo evitare di utilizzare colori troppo accesi.

Evitiamo di arredare casa con le piante, sebbene queste ultime siano un valido aiuto per rendere più accogliente un ambiente, non è il caso di farle trovare se fra gli ospiti abbiamo un gatto, che di sicuro non saprà resistere alla tentazione di mordicchiarle, scavare nel vaso lasciandosi dietro una scia di terriccio se non addirittura utilizzarla come lettiera.

Se al contrario non vogliamo rinunciare al verde scegliamo quelle giuste leggendo “Le piante CAT FRIENDLY”

I gatti si sa sono dei veri giocherelloni, e quando giocano non è raro che lascino i segni delle loro unghiette in giro per casa.

Per evitare che questo accada facciamogli trovare un bel tiragraffi con cui potrà divertirsi in tutta libertà ed i nostri mobili saranno salvi.

Altra caratteristica ben nota dei gatti è la loro abitudine a nascondersi ed infilarsi ovunque, per questo potemmo pensare di arredare la nostra casa con mobili pensati apposta per loro, disegnati su misura per una casa davvero particolare, con arredi che il gatto potrà condividere con il suo umano.

Questo è il mio consiglio perché potrebbe diventare l’elemento caratterizzante della vostra casa o B&B.

Se invece vogliamo contenere i costi possiamo dare uno sguardo alla collezione ikea pensata per i nostri cuccioli.

Se poi abbiamo una terrazza od un giardino ecco una pratica cuccetta adatta sia all’interno che all’esterno.

Ed ancora più economico facciamogli trovare una scatola, per il gatto anche una semplice scatola da imballaggio andrà benissimo ma noi ovviamente non perdiamo di vista l’estetica e mettiamoci al lavoro: un po’ di tessuto o carta colorata, colla forbici e tanta fantasia e la nostra scatola diventerà subito più un grazioso nascondiglio.

I gatti come abbiamo già sottolineato amano giocare ed in particolare amano tutto ciò che è filiforme, quindi evitiamo di lasciare fili che penzolano, come ad esempio i fili per l’apertura delle tende classiche e sempre a proposito di tende, meglio preferire quelle corte a vetro finestra. Le tende lunghe sarebbero una tentazione troppo grande per il nostro micio e le troveremmo danneggiate troppo spesso.

Sempre a proposito di fili anche quelli della corrente sarà bene non lasciarli a vista, ma farli passare in apposite canalette o dietro i mobili. Quando possibile evitiamo lampade da terra e da tavolo e sostituiamole con applique a parete, in modo che il nostro gatto non trovi sulla sua strada oggetti che potrebbero cadere.

Altra particolarità di questi animali è la loro abitudine ad arrampicarsi e guardare il mondo dall’alto: allora soddisfiamo questo loro desiderio arredando casa con mobili di altezze differenti o addirittura mobili a gradoni, non occorre dire che ninnoli e soprammobili non sono indicati per decorare questo tipo di casa, ma il decoro potrebbe riguardare le pareti che potrebbero essere dipinte in modo fantasioso: con campiture geometriche per un lavoro veloce ma di effetto oppure con veri e propri murales se vi piace il genere.

Pensiamo poi che i nostri gatti resteranno in casa a lungo, e guardare fuori dalla finestra sarà per loro fonte di gioia, studiamo un elemento che possa diventare la loro torretta di osservazione, potrebbe essere una panca sotto la finestra con altezze diverse una parte più alta per il nostro micio ed una parte più bassa adatta come seduta per il suo umano. Ma anche semplicemente uno sgabello, una scaletta posizionata strategicamente ed il nostro gatto avrà la sua camera con vista!

Lo sapevi che una ciotola con i bordi troppo alti disturba i delicati e sensibili baffi del gatto? Utilizziamo quindi ciotole con bordi bassi od ancora meglio dei semplici piatti per servigli il cibo.

Non dimentichiamo la lettiera, lasciamone sempre una per ogni gatto che posizioneremo preferibilmente lontano dal cibo, e dal luogo dove abitualmente soggiorna, il gatto è un animale che ama la pulizia e gradirà molto questo accorgimento.

Ti piacerebbe creare una casa cat friendly? CONTATTAMI , lo faremo insieme!

I tuoi clienti si occuperanno del marketing!

Sia che tu affitti appartamenti, camere, che gestisca un B&B  o un qualunque locale pubblico puoi sfruttare le foto dei tuoi clienti per farti pubblicità a costo zero.

I social ormai sono entrati nella vita di tutti noi, giovani e meno giovani utilizzano i social quotidianamente, che sia per svago o per lavoro, tutti hanno ceduto alla tentazione di postare un selfi o condividere il piatto appena cucinato, accompagnato semplicemente da un hashtag (se parliamo di instagram)  e restare in attesa di like e cuoricini.

Se non tutte  sicuramente  gran parte delle foto che vengono pubblicate sui social sono scattate in ambienti interni, ambienti che fanno da sfondo all’oggetto o alla persona soggetto della scena, qualche volta sono ambienti eleganti e curati che in foto fanno la loro bella figura, entrano nel mondo social e sono visibili a migliaia di persone e se hanno la fortuna di essere caricati sul profilo giusto ottengono un audience ancora maggiore.

Adesso pensiamo che anche gli ambienti delle nostre case vacanza, dei nostri B&B, sia gli ambienti più privati come le camere da letto, sia gli ambienti comuni delle nostre strutture se fotografati e postati  dai nostri clienti possono potenzialmente raggiungere un numero infinito di persone: possono diventare il nostro asso nella manica, il nostro strumento di marketing assolutamente gratuito.

Perché questo accada e dia i suoi frutti, non è sufficiente che i nostri interni siano “fotogenici”, devono stimolare il cliente a fotografare e/o fotografarsi all’interno della nostra struttura, per questo motivo dovrà essere un ambiente piacevole, interessante, particolare ma questo non basta. Perché il nuovo passaparola, quello dei social, funzioni l’ambiente dovrà avere una caratteristica imprescindibile: dovrà essere riconoscibile.

Un proprietario di appartamenti da affittare come case vacanza che ha scaricato la mia guida,  proprio qualche giorno fa, rispondendo alla mia mail mi ha detto:

Ho provato ad interagire con gli ospiti e pubblicare qualche fotina sul profilo fb, ma sembra che i social non facciano al caso mio

Questo è un errore, come ho spiegato anche a lui, ribadisco non basta che l’ambiente sia funzionale ed arredato con gusto, come in effetti il suo è, ma deve essere pensato e realizzato con questa finalità.

Dovrà quindi essere progettato in modo da diventare uno sfondo riconoscibile.

Riconoscibile si ma in modo discreto, il protagonista della foto è e dovrà rimanere il cliente, e si perché queste foto devono in primis soddisfare l’ego del cliente.

A questo punto entra in gioco l’abilità del progettista che dovrà riuscire a “brandizzare” la foto ma senza che questo risulti palese, inserendo elementi unici e riconoscibili, che non lascino dubbi sul luogo dove è stata scattata la foto.

Come fare? Questo va studiato caso per caso ma si potrebbe pensare ad arredi disegnati su misura che non è possibile trovare in commercio. Troppo impegnativo? In questo caso concentriamoci su alcuni elementi caratterizzanti.

Un esempio in un locale pubblico hanno creato  un’ illuminazione a  decoro di una parete fatta in modo tale che se una persona vi si appoggia sembra che sopra la testa abbia un’aureola, ed indovinate un po’, tutti quelli che entrano si fermano li davanti a farsi una foto. Certo questa pensata è molto più adatta ad un locale pubblico che ad un B&B, appartamento o albergo che sia, ma piccoli espedienti di questo genere possono far raggiungere l’obiettivo senza bisogno che nessuno lo chieda esplicitamente.

Se poi vogliamo dare un’ulteriore spinta alla pubblicazione di foto sui social, potremmo seguire, adattandola al nostro caso, la trovata di un ristorante che permette ai clienti di pagare in followers: ovvero chi raggiunge un certo numero di followers (naturalmente elevato) e pubblica le foto del locale e di ciò che ordina, può avere una o più portate gratis. Nel caso di un B&B potrebbe essere una colazione fino ad arrivare ad un pernottamento in più per chi è in grado di raggiungere un elevato numero di persone. Attenzione però, non facciamoci ingannare da profili falsi e followers fasulli, perché questo diventi una strategia di marketing tutto deve essere assolutamente reale!

E tu cosa ne pensi ti è piaciuta questa idea? Vorresti provare a caratterizzare insieme a me i tuoi ambienti?

CONTATTAMI

Per non perderti nessuno dei prossimi post, iscriviti alla mia lista!